Qatar 2022: Gruppo H, presentazione, analisi e curiosità

0 Shares

Sono Portogallo, Uruguay, Corea del Sud e Ghana i protagonisti del girone H dei Mondiali in Qatar.  E’ il girone di alcuni grandi campioni che disputeranno molto probabilmente o quasi sicuramente il loro ultimo mondiale in carriera. Stiamo parlando di giocatori del calibro di Cristiano Ronaldo, per il Portogallo, e Luis Suarez ed Edinson Cavani per l’Uruguay, ricca di un reparto offensivo davvero incredibile.

Portogallo
La favorita alla vittoria é sicuramente il Portogallo di CR7, talento e tecnica ai massimi livelli che puó come ad ogni occasione e competizione, ambire davvero ai massimi livelli in termine di risultato su qualsiasi competizione. Vincitori di Euro 2016 e vincitori della prima edizione di Nations League, il Portogallo ha raggiunto i gironi dei Mondiali grazie alla doppia sfida playoff disputata, con la finale che sarebbe stata contro gli Azzurri, eliminati dalla Macedonia del Nord e che il Portogallo ha poi batutto nella finale.

Uruguay
La seconda protagonista probabile di questo girone che vede gli Uruguagi davvero in un’ottima posizione con la qualificazione davvero alle porte, considerando i grandi giocatori d’esperienza e giovani di talento che ne fanno parte, tra tutti Valverde, centrocampista del Real Madrid che ha iniziato la stagione nel migliore dei modi, come anche Darwin Nunez, attaccante del Liverpool che non é partito benissimo ma che potrebbe regalare grandi emozioni in questo Mondiale. Nel corso della sua storia l’Uruguay ha partecipato a 13 edizioni della Coppa del mondo conquistando il trofeo nel 1930 e nel 1950.

Ghana
La Nazionale africana non può fregiarsi di avere tantissimi giocatori dalle spiccate qualità tecniche individuali. Ad ogni modo la squadra ha come punta di riferimento il diciannovenne di talento Felix Afena-Gyan, cui la Roma ha deciso di puntare per il suo grande avvenire. Alla squadra africana però non manca la tenacia e la determinazione

Corea
Non una forza irresistibile dunque. Una squadra che ha in rosa giocatori di medio livello, individualmente non all’altezza di quelli di Portogallo e Uruguay, certamente. Ma le probabili formazioni della Corea del Sud si baseranno più su un aspetto di squadra, tentando di fermare gli avversari con una buona organizzazione difensiva e cercando di attaccare individuando il fianco scoperto.

Qatar 2022, il calendario completo del Gruppo H:

Giovedì 24 novembre
Uruguay-Corea del Sud (Gruppo H): ore 14, Education City Stadium (Doha)
Portogallo-Ghana (Gruppo H): ore 17, Stadium 974 (Doha)

Lunedì 28 novembre
Corea del Sud-Ghana (Gruppo H): ore 14, Education City Stadium (Doha)
Portogallo-Uruguay (Gruppo H): ore 20, Losail Stadium (Doha)

Venerdì 2 dicembre
Ghana-Uruguay (Gruppo H): ore 16, Al Janoub Stadium (Al Wakrah)
Corea del Sud-Portogallo (Gruppo H): ore 16, Education City Stadium (Doha)

Qatar 2022, le rose del Gruppo H:

Portogallo

Portieri: Diogo Costa (Porto), Rui Patricio (Roma), José Sa (Wolverhampton);

Difensori : Diogo Dalot (Manchester United), João Cancelo (Manchester City), Antonio Silva (Benfica), Danilo Pereira (PSG), Pepe (Porto), Ruben Dias (Manchester City), Nuno Mendes (PSG), Raphael Guerreiro (Borussia Dortmund);

Centrocampisti: William Carvalho (Betis), Ruben Neves (Wolverhampton), João Palhinha (Fulham), João Mario (Benfica), Matheus Nunes (Wolverhampton), Otavio (Porto), Vitinha (PSG), Bruno Fernandes (Manchester United), Bernardo Silva (Manchester City);

Attaccanti: Cristiano Ronaldo (Manchester United), João Félix (Atlético Madrid), Rafael Leão (Milan), André Silva (Lipsia), Gonçalo Ramos (Benfica), Ricardo Horta (Braga).

Uruguay

Portieri: Fernando Muslera (Galatasaray), Sergio Rochet (Nacional Montevideo), Sebastian Sosa (Indipendiente).

Difensori: Ronald Araújo (Barcellona), Martin Cáceres (LA Galaxy), Sebastian Coates (Sporting Lisbona), José Maria Giménez (Atletico Madrid), Diego Godin (Vélez Sarsfield), Mathias Olivera (Napoli), José Luis Rodríguez (Nacional Montevideo), Guillermo Varela (Flamengo), Matías Viña (Roma);

Centrocampisti: Rodrigo Bentancur (Tottenham), Agustín Canobbio (Athletico Paranaense), Giorgian De Arrascaeta (Flamengo), Nicolás De La Cruz (River Plate), Facundo Pellistri (Manchester United), Lucas Torreira (Galatasaray), Facundo Torres (Orlando City), Manuel Ugarte (Sporting Lisbona), Federico Valverde (Real Madrid), Matías Vecino (Lazio);

Attaccanti: Edinson Cavani (Valencia), Maximiliano Gómez (Trabzonspor), Darwin Núñez (Liverpool), Luis Suárez (Nacional Montevideo).

Corea del Sud

Portieri: Kim Seung-gyu (Al-Shabab, Arabia Saudita), Song Bum-keun (Jeonbuk Motors, Corea), Jo Hyeon-woo (Ulsan, Corea);

Difensori: Kwon Kyung-won (Gamba Osaka, Giappone), Kim Moon-hwan (Jeonbuk Motors, Corea), Kim Min-jae (Napoli, Italia) Kim Young-gwon (Ulsan, Corea), Kim Jin-su (Jeonbuk Motors, Corea), Kim Tae-hwan (Ulsan, Corea), Yoon Jong-gyu (FC Seoul, Corea), Cho Yu-min (Daejeon Hana Citizen, Corea), Hong Chul (Daegu FC, Corea);

Centrocampisti: Kwon Chang-hoon (Gimcheon Sangmu, Corea), Na Sang-ho (FC Seoul, Corea), Paik Seung-ho (Jeonbuk Motors, Corea), Lee Kang-in (Real Mallorca, Spagna), Lee Jae-sung (Mainz, Germania), Jeong Woo-yeong (Freiburg, Germania), Hwang In-beom (Olympiakos, Grecia), Hwang Hee-chan (Wolverhampton Wanderers, Inghilterra), Song Min-kyu (Jeonbuk Motors, Corea), Son Jun-ho (Shandong Taishan, Cina), Na Sang-ho (FC Séoul, Corea);

Attaccanti: Son Heung-min (Tottenham Hotspur, Inghilterra), Cho Gue-sung (Jeonbuk Motors, Corea), Hwang Ui-jo (Olympiakos, Grecia).

Ghana:

Portieri: Manaf Nurudeen (KAS Eupen), Danlad Ibrahim (Asante Kotoko), Lawrence Ati Zigi (San Gallo);

Difensori: Denis Odoi (Bruges), Tariq Lamptey (Brighton), Alidu Seidu (Clermont), Daniel Amartey (Leicester), Joseph Aidoo (Celta Vigo), Alexander Djiku (Strasburgo), Mohammed Salisu (Southampton), Abdul-Rahman Baba (Reading), Gideon Mensah (Auxerre);

Centrocampisti: Andre Ayew (Al-Sadd), Thomas Partey (Arsenal), Elisha Owusu (Gent), Salis Abdul Samed (Lens), Mohammed Kudus (Ajax), Daniel Kofi Kyereh (Friburgo);

Attaccanti: Daniel Barnieh Afriyie (Hearts of Oak), Kamal Sowah (Bruges), Issahaku Abdul Fatawu (Sporting), Osman Bukari (Stella Rossa), Inaki Williams (Athletic Club), Antoine Semenyo (Bristol), Jordan Ayew (Crystal Palace), Kamaldeen Sulemana (Rennes).

Avatar
Rivista Football

Speciali, analisi, interviste, inchieste, foto esclusive e tanto altro. redazione@rivistafootball.it | @rivistafootball