Il nuovo logo della Fiorentina è un mix tra modernità e ritorno al passato

La Fiorentina ha presentato oggi il restyling della sua identità visiva mostrando il logo che sarà utilizzato a partire dalla stagione sportiva 2022/23. La presentazione del nuovo marchio è stata affidata ad un video che dà corpo e voce al primo Manifesto del Club, anch’esso svelato oggi.

Il Manifesto è l’affermazione dell’identità del Club, delle sue radici più profonde, ma è anche la dichiarazione di un impegno: quello a far sì che il calcio dei Viola sia sempre distintivo, autentico, vicino alle persone, espressione della bellezza della città di Firenze e dello spirito anticonformista e passionale dei fiorentini, proiettato verso un nuovo Rinascimento sportivo e pieno di ambizioni.

Il nuovo logo celebra le radici del Club. Il legame con Firenze e il glorioso passato della Società trovano sintesi nel giglio rosso ispirato a quello introdotto nel 1957, il simbolo che fu sulle maglie dei “Leoni di Ibrox” nella vittoria della Coppa delle Coppe nel 1961. Un giglio modernizzato dunque, rosso come rosso è il giglio di Firenze, ma le cui linee vengono da lontano, forse dalle mani dello stesso fondatore del Club e primo presidente della Fiorentina, Luigi Ridolfi, che testimonianze dell’epoca vogliono essere stato l’autore del disegno dello stemma che poi campeggiò sulle maglie fino alla vittoria della Mitropa Cup nel 1966.

La nuova forma esalta la struttura spigolosa e inconfondibile che ha sempre contraddistinto i marchi del Club e ottimizza la resa negli ambienti digitali che oggi richiedono elevata visibilità in spazi sempre più ridotti, oltre che la massima semplificazione di colori, scritte e forme.

Ad abbracciare e sostenere il giglio rosso è presente una “V” viola, bold e dalla forma regolare: l’iconico colore viola, che ovunque nel mondo unisce chi ama Firenze e la Fiorentina, finalmente ha un ruolo da protagonista nel logo del Club, a simboleggiare l’unione di tutti “I Viola”, in campo e fuori dal campo, la vera forza della Fiorentina. La V dei “Viola” è anche l’elemento architettonico identitario più valorizzato all’interno del Viola Park che sarà il luogo in cui la nuova visual identity del Club troverà piena espressione.

Start typing and press Enter to search