Da bambino sognava tutt’altro, poi un giorno, all’improvviso, si è ritrovato con una racchetta in mano costruita da suo padre, come ha raccontato lui stesso e si è innamorato del tennis.
Classe 1950, Adriano Panatta è il più grande tennista italiano di sempre. Sono passati molti anni, eppure i suoi successi stellari, tra i quali gli Internazionali d’Italia, il Roland Garros e la Coppa Davis, sono lì, fermi nel tempo, pronti a emozionare ancora una volta il mondo intero.

Adriano Panatta ha detto addio al tennis nel 1983; un addio che però non è mai stato tale. Oggi su Adriano Panatta Tennis Channel, infatti, l’ex tennista romano, racconta con la stessa passione di allora e talvolta scherzando, il suo tennis; lo sport che ha tanto amato e che non smetterà mai di amare.

CONTINUA A LEGGERE SULLA RIVISTA – PAG. 44